HomeInfo utiliFAQ

FAQ

Progettazione del bagno.

1. C’è un modo facile e veloce per rinnovare il mio bagno?

Per rinnovare un bagno un po’ datato non serve necessariamente una grande ristrutturazione.
Rinnovando rubinetteria e lavabo si ottengono già ottimi risultati in termini di estetica! Puoi sostituire la vecchia asta doccia con una colonna doccia, per godere sia della praticità della doccetta che del piacevole getto di un soffione. Oppure aggiungere un mobile contenitore, che ti aiuti a gestire il disordine.
Se, infine, hai nel tuo bagno i sanitari Ideal Standard delle serie Tesi ed Esedra, il tuo installatore potrà rinnovarli senza alcun intervento murario passando alle serie Tesi Design e Connect!

2. Ideal standard offre soluzioni per qualunque bagno?

Ideal Standard offre tutti i prodotti necessari ad arredare il tuo bagno, con gamme complete in grado di soddisfare ogni esigenza di stile e di funzionalità. Scopri alcuni spunti e idee nella sezione ‘Ispirazione’ del sito.

3. È possibile combinare prodotti che appartengono a linee diverse?

Certo, con Ideal Standard è facile combinare pezzi diversi e dare al tuo bagno uno stile più personale. Per un effetto più armonioso, considera sempre con attenzione le caratteristiche di design di ciascun pezzo. Se vuoi ispirarti, dai un’occhiata alle nostre brochure, dove puoi trovare anche esempi di combinazioni di pezzi complementari appartenenti a diverse collezioni.

Il bagno una volta che l'hai comprato

1. Che tipo di garanzia hanno i prodotti Ideal Standard?

La nostra fiducia nella qualità ed affidabilità dei prodotti Ideal Standard ci consente di fornire, per molti di loro, la garanzia a vita.
I prodotti ceramici sono garantiti a vita, le vasche per 25 anni, la rubinetteria per 5 anni, tutti gli altri prodotti per 2 anni.
Puoi consultare nel dettaglio i termini di garanzia qui:
Garanzia.

Il risparmio dell'acqua

1. Quali vantaggi offre l’utilizzo del miscelatore?

I rubinetti sono responsabili del 16% circa dei consumi domestici. Con alcuni semplici accorgimenti è possibile correggere cattive abitudini e limitare le dispersioni. Ideal Standard ha a cuore il pianeta e per questo ha sviluppato il sistema EKO, un dispositivo che riduce del 50% il flusso dell’acqua, garantendo un sensibile risparmio. Per attivare il comando di risparmio dell’acqua è sufficiente sollevare la leva fino alla resistenza. In alternativa al sistema EKO, integrato al miscelatore, Ideal Standard propone i kit di risparmio idrico, riduttori di portata sia per i miscelatori lavabo/bidet sia per quelli doccia e vasca/doccia. Tutti i riduttori garantiscono un getto estremamente efficace.
Dal 2011 Ideal Standard ha infine lanciato la tecnologia Blu, disponibile nei miscelatori Ceramix Blu e Connect Blu. In aggiunta alla cartuccia EKO e al limitatore di portata, essa consente di ridurre anche il consumo energetico, grazie alla speciale configurazione interna, che limita il volume d’acqua da riscaldare, a parità di flusso erogato. Ceramix Blu e Connect Blu hanno ottenuto la certificazione europea WELL, garanzia di innovazione e di rispetto per l'ambiente.

2. Quali altre soluzioni offrite per risparmiare acqua ed energia?
  • Molti sanitari Ideal Standard – in abbinamento ad una cassetta murata – scaricano gia a 3 e 4.5 litri, rispetto ai tradizionali 6 e 9.
  • Scegli un miscelatore termostatico per la doccia o la vasca da bagno: il raggiungimento e il mantenimento della temperatura dell’acqua quasi istantaneo garantiscono un notevole risparmio di acqua ed energia. Inoltre consente di fissare la temperatura massima a 40°C, per una maggiore sicurezza per la tua famiglia.
  • Sostituisci il soffione doccia con un soffione della gamma IdealRain Luxe. Con il loro regolatore di flusso in dotazione, ti garantiscono una portata massima di 8 litri /minuto. 

Informazioni generali

1. Esiste un outlet Ideal Standard?

I nostri prodotti sono venduti esclusivamente dai nostri rivenditori. Dal menu ‘Info utili’ puoi facilmente accedere allo strumento di ricerca del rivenditore più vicino a te.

2. Dove posso trovare le informazioni sui prezzi dei prodotti Ideal Standard?

Puoi contattare il nostro numero verde 800 652290
In alternativa ti invitiamo a visitare lo Showroom Ideal Standard più vicino.

3. Dove posso trovare le dichiarazioni di prestazione (DOP) dei prodotti Ideal Standard?

Puoi trovarle al seguente link, sotto la voce "Italiano":
www.idealstandard.com/dop/

4. Dove posso trovare le etichette energetiche dei prodotti Ideal Standard?

Puoi trovarle al seguente link:
www.idealstandard.com/energylabels/

Manutenzione del bagno

1. Ceramica

Come prendersi cura di lavabi, sanitari e piatti doccia.

Tutti gli articoli prodotti e distribuiti da Ideal Standard sono disegnati per durare nel tempo, a patto che vengano bene mantenuti. Ecco qualche utile consiglio per mantenerli sempre al meglio e a lungo:

Cosa fare

  • Pulire regolarmente dopo l’utilizzo per evitare l’accumulo di sporco e di calcare.
  • Usare acqua saponata calda, oppure un detersivo in crema o liquido. Assicurarsi sempre di aver sciacquato le superfici metalliche da ogni residuo di detergente con acqua saponata, per evitare che si possano corrodere. Evitare l’utilizzo di detergenti troppo aggressivi o a base di candeggina.
  • Riparare i rubinetti che perdono per evitare l’accumulo di calcare.
  • Utilizzare di tanto in tanto un prodotto specifico per rimuovere il calcare ma che non sia troppo aggressivo, seguendo le istruzioni sulla confezione. Sciacquare bene immediatamente. 


Cosa non fare

  • Non lasciare agire in modo prolungato detergenti aggressivi o candeggina.
  • Non mescolare detergenti diversi fra loro nel wc, potrebbero reagire chimicamente producendo gas tossici.
2. Vasche e piatti doccia in acrilico

Come prendersi cura di vasche, piatti doccia e pannelli in acrilico.

Cosa fare

  • Pulire regolarmente dopo l’utilizzo per evitare l’accumulo di sporco e di calcare.
  • Usare acqua saponata e calda, oppure un detersivo cremoso.
  • Riparare i rubinetti che perdono per evitare l’accumulo di calcare.
  • Graffi o abrasioni di lieve entità possono essere eliminati con un detergente poco aggressivo.


Cosa non fare

  • Non lasciare residui di sapone o di shampoo, a lungo andare potrebbero macchiare il materiale acrilico in modo permanente.
  • Non appoggiare mai sigarette o fiamme accese sul materiale acrilico.
  • Alcune sostanze o prodotti a base chimica, normalmente utilizzati per l’igiene personale o la pulizia, possono danneggiare l’acrilico in maniera permanente: sverniciatori, acetone, candeggina, profumi, dopo barba o disinfettanti molto aggressivi.
  • Non utilizzare prodotti in polvere che devono essere strofinati.
  • Gli olii per aromaterapia non danneggiano le superfici, data la grande diluizione in acqua, ma bisogna fare attenzione a non lasciare il contenitore direttamente a contatto con l’acrilico per lungo tempo, perché potrebbe danneggiarlo.
3. Rubinetteria

Come prendersi cura della rubinetteria da bagno e da cucina.

Cosa fare

  • Pulire regolarmente dopo l’utilizzo per evitare l’accumulo di sporco e di calcare.
  • Usare acqua saponata e calda con poche gocce di detersivo per i piatti. Sciacquare e asciugare bene con un panno morbido e asciutto.
  • Utilizzare occasionalmente un prodotto specifico per il calcare ma poco aggressivo, seguendo le istruzioni sulla confezione. Sciacquare bene immediatamente poi pulire e asciugare come spiegato sopra.


Cosa non fare

  • Non utilizzare prodotti a base chimica quali sverniciatori, acetone, candeggina, profumi, dopo barba o disinfettanti molto aggressivi.
  • Non utilizzare prodotti abrasivi per la pulizia.
  • Non graffiare la superficie, perché i graffi possono diventare fonte di corrosione.
4. Box doccia

Come prendersi cura dei box doccia.

Cosa fare

  • Pulire la doccia regolarmente dopo l’utilizzo, asciugando bene tutte le parti in vetro e metalliche con un panno morbido, togliendo ogni residuo di acqua. In questo modo si eviterà l’accumulo di calcare, specialmente nelle aree dove l’acqua é più dura. Una volta accumulatosi il calcare non è così facile da rimuovere.


Cosa non fare

  • Non pulire con prodotti granulosi o abrasivi. Potrebbero danneggiare la patina di copertura.
  • Non utilizzare detersivi in polvere, mentre i detersivi liquidi sono ammessi solo se privi di alcool.
  • Non utilizzare prodotti come ammoniaca, acetone e alcool, perché potrebbero danneggiare permanentemente la superficie del box doccia. Evitare inoltre il contatto con solventi o sverniciatori.
5. Box doccia: cos’è il Click and Clean? Cos’è Idealclean?
  • Click and Clean è un brevetto Ideal Standard che, grazie alle ruote inferiori scorrevoli, permette ai pannelli del box doccia di essere sganciati per una pulizia più minuziosa.
  • Idealclean è un trattamento Ideal Standard che consente ai vetri di restare più puliti e brillanti più a lungo. In più facilita la pulizia riducendo il tempo impiegato del 90%.
6. Mobili da bagno

Come prendersi cura dei mobili da bagno.

Cosa fare

  • Passare un panno umido su tutte le superfici e asciugare bene.
  • Qualora dovessero rovesciarsi dei liquidi, asciugare immediatamente con un panno asciutto e pulito. 
  • In caso di elementi d’arredo con parti elettriche o illuminazione incorporata, evitare il diretto contatto con acqua o umidità.


Cosa non fare

  • Non utilizzare solventi o sostanze abrasive per la pulizia.
7. Piatti doccia e vasche da bagno: cos'è Ideal Grip?

Ideal Grip  è il trattamento certificato di Ideal Standard a base d’acqua per la riduzione del rischio di scivolamento durante l’uso di piatti doccia e vasche da bagno prodotti in materiale acrilico.